Cosa ho imparato quest'anno?

December 21, 2015

 

Arriva il momento di tirare le somme...e di chiedersi "cos'ho imparato quest'anno?".

 

Metto in cima alla lista un bel "mantieni la mente aperta, ascolta tutti, rielabora e fai tuo quello che ritieni giusto".

Nel mio lavoro, le situazioni in cui ho imparato di più sono quelle in cui ho fatto formazione, ho dato qualcosa ai ragazzi (al di là dell'età) e mi sono portata a casa altrettanto. E poi ho imparato molto nell'approcciare, come consulente, settori completamente diversi tra loro: dalle bevande al turismo, dai serramenti alla progettazione di macchinari industriali. Leggere mi ha aiutato molto (l'ultimo libro è "Il metodo antistronzi") e anche il mettermi in discussione in serate come quella di #epursimuove.
Mantenere la mente aperta da la possibilità di trovare sempre soluzioni diverse e di mantenere il fuoco della creatività sempre acceso.

 

Ho imparato che "conta di più il carattere della tecnica nel lavoro di imprenditore".

Me l'hanno dimostrato i miei ragazzi del corso di autoimprenditoria e tutti i piccoli imprenditori e artigiani che ho incontrato in questi mesi: la falegnameria BordinaLa Barbs sarta di collane, Ambiente Ufficio, i giochi di MyLola.it e Alex con le Candele Kyrill.
Una cosa che li accomuna tutti è la passione per quello che fanno, la tenacia nel portarlo avanti, nel crederci fino in fondo. La "tecnica" poi la si impara...Conta di più il metterci la faccia e il cuore. Il resto in un modo o nell'altro arriva.

 

E, infine, ho imparato che "puoi essere il migliore del mondo ma devi farlo sapere perchè gli altri te lo riconoscano".

Ne ho avuto la prova, qualche settimana fa, grazie all'open factory, un evento patrocinato da Confindustria e Confartigianato. Io ho scelto di visitare la sede di Paoul Calzature, azienda di calzature per la danza di Saonara. Quello che mi ha colpito di più è stato vedere le persone che fisicamente costruivano le scarpe e quel lavoro ha un valore che molto spesso viene sottovalutato. 
Dovremmo, tutti, fare degli open factory personali per far capire cosa c'è dietro al nostro lavoro e mostrare qual'è il senso del prezzo a cui vendiamo le nostre competenze!

 

Ho imparato anche molto altro ma magari te ne parlo tra i propositi per il nuovo anno!

Please reload