Socoi - il primo passo verso un futuro diverso!

November 27, 2017

 

Cos'è "Socoi"? E' il progetto di auto-imprenditorialità di Claudio, uno dei miei ragazzi in uno dei corsi che ho fatto ormai qualche anno fa.

 

Tutto nasce da una azienda che avvia una cassa integrazione per i suoi dipendenti e, per questi ultimi, vengono organizzati dei percorsi formativi di riqualificazione, in collaborazione con Adecco Formazione.

Il corso che tengo io è proprio quello dedicato all'autoimprenditorialità; in aula ho una decina di persone dai 30 ai 50 anni, tendenzialmente donne. Ognuno di loro al termine del percorso deve portare un proprio progetto e questo è uno dei risultati!

 

Nella sua vita precedente, Claudio ha sempre fatto il dipendente, pur avendo una spinta e una attitudine verso il mondo delle invenzioni e dell'innovazione. In realtà, non si cimenta mai concretamente nel trasformare le sue idee in un lavoro concreto. Ma la vita ha più fantasia di noi e arriva la cassa integrazione ad un'età in cui molti altri si sarebbero buttati giù. 

 

Claudio si fa coraggio e sfrutta ciò che impara nei 3 mesi insieme, fa mille domande, crea un logo, sceglie dei materiali, incontra degli artigiani che lo supportano e arriva all'esame finale con il suo prototipo! Socoi è una rivisitazione dei classici zoccoli, un restyling fresco, leggero, giovane e alla moda. 

 

Qualche mese dopo, Claudio mi invia le foto del suo brand all'interno di alcuni negozi del Veneto! Oggi, ha venduto l'idea e si sta dedicando allo sviluppo di nuovi progetti!

 

Perché vi ho raccontato questa storia?

Perché credo che Claudio possa essere un buon esempio di come l'età non debba essere un limite al reinventarsi. Perché conta di più il coraggio e il volersi mettere in gioco. Perché la paura di non farcela è spesso una cattivissima consigliera. 

 

Perché in questi anni di Claudio ne ho incontrati tanti, di persone che si sono trovate improvvisamente senza lavoro, dopo 15, 20 anni di esperienza nello stesso posto e...."e adesso cosa faccio?". 

Non credo sia semplice, non lo è per nessuno. Ma credo che questa storia ci possa insegnare che non è mai troppo tardi per dare spazio alle proprie passioni professionali e non. 

 

E spero che, anche grazie al mio libro, ci possano essere molti altri Claudio nel mondo! Attendo solo di conoscerli! 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload