I 3 "mai più senza" dell'avvio d'impresa


"Sto aprendo la mia attività. Mi dicono che devo avere il sito, i social, i biglietti da visita, il logo, dei volantini, una brochure e ancora tanto altro....ma non ho così tanti soldi da spendere. Come faccio?"

Già che uno si faccia questa domanda prima di fare questo genere di investimento è tanto! Molto più spesso ci si fa fare tutto e poi si scopre che non era necessario!

Personalmente, cerco di frenare e di fare e far fare un passo per volta. Tendenzialmente, gli strumenti sui quali punto e faccio puntare sono 3 (almeno in una primissima fase).

  • un logo: che non necessariamente è un "disegno"; può essere anche il nome in lettere ma utilizzando un font e dei colori specifici. Questo presume la costruzione delle linee guida per una immagine coordinata, che aiuta la coerenza della comunicazione. Se possiamo farcelo costruire ad hoc bene, sennò meglio tenere il nome con un colore identificativo che non usare dei loghi prefatti e preimpostati (si riconoscono subito e non raccontano niente di noi, altrimenti detto "soldi buttati via, anche se pochi")

  • un social network: quale dipende da noi, dal nostro prodotto/servizio e dal cliente. Parto con uno per far prendere mano con il mezzo social e con le sue logiche; man mano che è stata consolidata la capacità specifica e rientra nell'abitudine, possiamo aggiungere gli altri. Preferisco uno fatto bene che tutti fatti a caso!

  • una rete di amici e parenti che siano potenziali clienti veri e che ci aiutino nell'attivare il passaparola. Non esiste migliore pubblicità del passaparola, sia per noi (perché è a costo zero) sia per chi la riceve, perché di norma ci si fida di chi ci da consigli spassionati!

Poi, con calma, valutiamo il sito (utile ma va gestito, altrimenti non ha senso averlo), il volantinaggio (e soprattutto cosa scriverci sopra!), eventi di inaugurazione e lancio (un evento costa! in termini di soldi e di tempo!), uscite su radio e giornali (hanno senso solo se inserite in una pianificazione strutturata) e via dicendo!

Qualsiasi strumento va valutato sulla base degli obiettivi e delle priorità, dei costi e del relativo ritorno. E va costruito e pianificato in modo da aumentare il più possibile l'efficacia.

Ricordiamoci che nella comunicazione le regole sono coerenza e chiarezza; ciò significa che è meglio meno ma fatto bene che tanto per fare "mucchio"!!!

Seguimi
Archivio
Post recenti
Ricerca per tag

© Jessica Traverso p.iva 04706130285 c.f. TRVJSC82L66G693R - 

Via Martiri Giuliani e Dalmati 25, 35020 Saonara (Padova - Veneto)  -  3494771669  - buongiorno@jessicatraverso.com